Dynamic Variation:
Offers
x

There was not an exact match for the language you toggled to. You have been redirected to the nearest matching page within this section.

Choose Language
Toggling to another language will take you to the matching page or nearest matching page within that selection.
Search & Book Sponsored Links
Search
or search all of Norway
Bocuse d’Or 2019
Bocuse d’Or 2019.
Photo: Tom Haga
Campaign
Course
Event
Partner
Media
Meetings
Travel Trade

Con il bronzo di Christian André Pettersen al Bocuse d’Or 2019, la Norvegia è ora il paese con il maggior numero di medaglie nella competizione gastronomica più prestigiosa al mondo – perfino più della Francia!

Pubblicato: 1 febbraio 2019​

Vieni e scopri il perché!

Una vera rivoluzione culinaria ha avuto luogo nel corso di questi ultimi anni in Norvegia, guidata da una ondata di chef norvegesi innovativi come Pettersen. Ogni due anni 24 degli chef più promettenti a livello internazionale si incontrano a Lione, in Francia, per partecipare alla competizione gastronomica più prestigiosa al mondo. Da quando la gara si svolse per la prima volta nel 1987, la Norvegia ha vinto cinque medaglie d’oro, tre d’argento e adesso tre di bronzo, facendo di noi il paese più premiato al Bocuse d’Or. C’è decisamente qualcosa che bolle in pentola in questo momento nei paesi nordici – i primi tre sul podio nel 2019 vengono dalla Scandinavia, rendendola una meta preferita dagli amanti del buon cibo.

Fusion artica-asiatica

Pettersen ha convinto i giudici con i sapori delicati e sorprendenti provenienti dall’Artico - ispirati alla sua infanzia con la madre filippina e il padre norvegese, chef nell’aspro entroterra di Bodø, appena a nord del Circolo polare artico. Questo ha influenzato profondamente la sua visione e le sue tecniche culinarie. Egli afferma: “La mia identità, la mia persona e il mio cibo condividono tutti le stesse origini: una combinazione perfetta di est e ovest, Norvegia e Asia, ciò che è naturale e ciò che è tecnica.” Aggiunge che “la competizione mette in luce in modo importante la professione, mentre promuove anche l’interesse verso la Norvegia come destinazione di viaggio per buongustai.”

Cucina di livello internazionale

Anche molti altri chef norvegesi hanno ottenuto fama internazionale e, nel corso degli ultimi anni, un numero crescente di ristoranti in Norvegia è stato premiato con le stelle nella guida Michelin. Nel 2016 il Maaemo è stato il primo ristorante in Norvegia a ricevere tre stelle Michelin. L’apertura di Under, il ristorante sottomarino più grande al mondo, nella primavera 2019 porterà la Norvegia ancora più in alto nella lista dei desideri dei veri gourmet.

Il Bocuse d’Or di quest’anno non è stata l’unica competizione internazionale in cui la Norvegia di recente ha ottenuto buoni risultati. A novembre il formaggio locale Fanaost di Ostegården ha vinto la medaglia d’oro al World Cheese Awards tenutosi a Bergen e un formaggio di capra del Telemark è arrivato secondo. Era la seconda volta che un formaggio norvegese vinceva la maggiore competizione di formaggi al mondo. Nel 2016 il formaggio erborinato Kraftkar del piccolo produttore Tingvollost nella Norvegia dei fiordi è stato scelto come the Champion of Champions – semplicemente il miglior formaggio di sempre.

Bocuse d’Or
Bocuse d’Or.
Photo: Tom Haga

Vivace, brillante e senza pretese

Alcuni dei più importanti scrittori gastronomici internazionali stanno ora esplorando la nuova scena culinaria norvegese. “Egualitaria e sincera, la versione norvegese della New Nordic Cuisine è vivace, brillante e senza pretese”, secondo Alexander Lombrano sul New York Times, che la etichetta anche come “relativamente accessibile”. Fa anche un’ottima osservazione quando afferma che il crescente appeal gastronomico della scena culinaria norvegese “non è definito al meglio dalla Michelin – in cui il DNA dominante è la raffinatezza gastronomica francese – ma è piuttosto una deliziosa cultura culinaria locale che è basata sul pesce e sui prodotti spettacolari del paese, amplificati dalla brevità della loro stagione di crescita.”

Cos’è Bocuse d’Or

Bocuse d’Or è una gara mondiale tra chef che si tiene ogni due anni a Lione, in Francia. I candidati, rappresentanti di 24 paesi, fanno del loro meglio per vincere la più grande competizione della ristorazione moderna.

Da quando la gara si svolse per la prima volta nel 1987, la Norvegia ha vinto cinque medaglie d’oro, tre d’argento e adesso tre di bronzo.

I piatti di Christian André Pettersen si possono provare al ristorante Mondo (solo in norvegese) nella regione di Stavanger, dove è l’head chef.

I precedenti vincitori del Bocuse d’Or e i loro ristoranti

Bent Stiansen
Ristorante: Statholdergaarden a Oslo

Charles Tjessem
Ristorante: Villa Skeiene (solo in norvegese) a Sandnes nella regione di Stavanger

Geir Skeie
Ristorante: Brygga 11 a Sandefjord

Ørjan Johannessen
Ristorante: Bekkjarvik Gjestgiveri, nel comune di Austevoll a sud di Bergen.

I migliori prodotti regalo alimentari norvegesi

Porta a casa qualcosa dal gusto tipico, che ti farà sentire ancora in vacanza.

“Røkelaks” (salmone affumicato)
Prendi un pesce intero o scegli le confezioni di filetti preaffettati. Puoi completare il tuo acquisto con una salsa di senape particolare.

“Ørret” (trota)
Questo pesce è noto per avere un gusto leggermente più dolce del salmone. Se hai il coraggio di provare, puoi assaggiare anche la trota parzialmente fermentata.

“Brunost” (formaggio marrone)
Porta a casa questo dolce formaggio marrone di capra e ti porterai a casa un pezzetto dell’anima della nazione. Un utensile obbligatorio è l’affetta formaggio di stile norvegese, un attrezzo molto bello che si trova in tutte le cucine nel nostro paese.

Sale di alghe
Perfino un sapore comune come quello del sale può venire trasformato in qualcosa di interessante e salutare se viene estratto dalle alghe.

“Sild” (aringa)
Le aringhe si trovano in moltissime varianti, con diverse marinature e spezie.

“Flatbrød”
Un tipo di pane secco, croccante e molto sottile, simile al pane carasau, spesso venduto in una scatola di cartone protettiva. Delizioso con zuppe, stufati, o come stuzzichino con salumi stagionati e panna acida.

“Lefse”
Una tipica cialda soffice di farina, patate, latte e burro, fatta con l’aiuto di utensili tradizionali.

Ti è venuta fame?

×
Your Recently Viewed Pages

Torna su