Skip to main content

Ti va della buona musica? Vorresti provare dei piatti vegani? O magari hai voglia di vedere delle opere d'arte, al chiuso o all'aperto? Per Katrine Lilleland a Stavanger troverai tutto quello che cerchi.

Tra alte montagne, spiagge senza fine e ampie pianure, nella Norvegia dei fiordi, ecco Stavanger, una delle città più antiche della Norvegia. Nel corso degli anni è cresciuta, da piccolo porto di pescatori del passato, fino a diventare un importante centro culturale: ora in questa affascinante cittadina potrai trovare di tutto, da ristoranti stellati Michelin ad arte di ogni tipo. Una delle persone che vive e respira la vita culturale di Stavanger è Katrine Lilleland.

“Quando ero piccola c’erano già molti eventi e associazioni culturali, come ad esempio di musica jazz e, naturalmente, il fantastico Rogaland Teater. Ma devo dire che negli ultimi anni la crescita della vita culturale della città è stata enorme,” spiega Katrine.

É sempre stata attratta dalla vita delle grandi metropoli, ma nonostante la sua città sia relativamente piccola, il desiderio di Katrine di uno stile di vita urbano intenso e vivace è più che soddisfatto a Stavanger.

“Oggi la città sta fiorendo con scene culturali alternative, interessanti musei e gallerie e una fantastica sala da concerti che ospita un’eccellente orchestra sinfonica. E gli abitanti di Stavanger sembrano bravi ad approfittare di tutto quello che offre la cittadina,” prosegue Katrine.

In qualità di direttrice artistica dell’apprezzato Festival di musica da camera di Stavanger, oltre a essere insegnate di yoga e proprietaria di un bar, Lilleland conosce molto bene tutto quello che succede in questa graziosa cittadina sul mare.

Stai pensando a un city break o a un soggiorno più lungo? Trova ispirazione per il tuo viaggio seguendo i consigli di Katrine.

Il triangolo culturale di Katrine Lilleland

Proprio nel cuore della città, vicino al porto, c’è un albergo ricco di storia, l’Hotel Victoriala prima delle tre attrazioni culturali di Katrine. L’hotel salta subito all’occhio dei viaggiatori che arrivano via mare ed è uno degli edifici simbolo della città. Basta cercare una facciata artistica, rossa con un motivo di mattoni gialli ed elementi decorativi bianchi.

“Questo hotel ha un aspetto fantastico ed emana un’atmosfera lussuosa,” afferma Katrine.

L’Hotel Victoria venne aperto nel 1900 ed è stato poi oggetto di una completa ristrutturazione. Ne è risultata una struttura che integra armoniosamente decori moderni e ben preservati elementi storici. Ci sono anche vari pezzi di antiquariato in numerose delle camere e suite.

Nel 2021 l’hotel fu premiato come miglior city hotel di lusso in Scandinavia dal World Luxury Hotel Awards.

“Oltre all’ambiente fantastico, servono anche ottimi pranzi e drink eccellenti. Quando c’è il sole mi piace sedermi lì fuori a bere qualcosa,” dice Katrine.

Il ristorante e bar dell’hotel, SALON du NORD, prende il nome dal salone da barbiere che si trovava in questa stanza nel Novecento. La sera propone ottimi cocktail e della buona musica, oltre alla possibilità di pasti squisiti a pranzo e a cena.

L’arte incontra la natura

“Voglio portarvi in un posto che credo presenti una perfetta combinazione di arte e natura, che è un po’ l’essenza di Stavanger,” dice Katrine.

A tre chilometri dall’Hotel Victoria troviamo la seconda attrazione culturale preferita da Katrine, il Museo d’arte di Stavanger. Se il tempo è buono e indossi scarpe comode è una bella passeggiata di 40 minuti attraverso la città, ma ci puoi arrivare facilmente in bus o in taxi.

Il museo è in posizione magnifica nel parco che circonda il lago di Mosvatnet, una delle aree ricreative più popolari di Stavanger. Accanto c’è anche un parco di sculture.

“Molti amano venire a correre in riva al lago. C’è un sentiero che lo costeggia tutto intorno. Quando ero piccola facevamo qui le lezioni di educazione fisica. E d’inverno venivamo a pattinare sul lago ghiacciato,” racconta Katrine.

La caratteristica cupola di vetro del museo è ben visibile dal sentiero. All’interno puoi ammirare una importante collezione di arte norvegese che va dall’Ottocento all’arte contemporanea, inclusa la più grande raccolta nel paese di opere di Lars Hertervig e dipinti di Kitty Kielland.

“Le opere d’arte esposte in questo museo sono sempre eccellenti e i curatori sono davvero bravi,” dice Katrine.

Oltre alla collezione permanente il museo propone mostre temporanee. Quando l’abbiamo visitato insieme a Katrine c’era in programma Course and Volume, un’esposizione di opere di uno dei più importanti artisti visivi norvegesi, Jan Groth.

“Il miglior cibo vegano in città”

Con la sua facciata giallo brillante è quasi impossibile non notare Bellies. Questo edificio era in passato una fabbrica di inscatolamento, ma ora è stato trasformato in quello che, secondo Katrine, è uno dei migliori ristoranti vegani di Stavanger.

“La cosa fantastica di Bellies è che non devi per forza essere un vegetariano o un vegano per apprezzare i cibi che propone. I suoi piatti stupiranno anche chi normalmente ama la carne,” sostiene Katrine.

La direttrice artistica è vegetariana da tutta la vita e spiega le difficoltà di trovare delle buone proposte vegetariane e vegane.

“Quando Øystein, il proprietario del ristorante, ha aperto questo locale, è stato fantastico. Io amo dire che Stavanger ha il miglior ristorante vegano della Norvegia,” dice Katrine, aggiungendo che in estate è bello mangiare all’esterno al sole.

Sei in cerca di altri posti veggie? Guarda i migliori ristoranti vegetariani e vegani in Norvegia.

Scopri la vita culturale di Stavanger

“A cinque minuti a piedi da Bellies troverai Tou Scene, dove prima lavoravo come responsabile della programmazione. Lì potrai sperimentare forme di arte alternative e interessanti. La galleria organizza anche eventi di musica live,” spiega Katrine.

Katrine Lilleland consiglia anche una visita alla galleria di arte contemporanea BGE, e alla Stavanger Concert Hall, la più grande sala da concerti nella regione.

“E non dimentichiamo tutti i fantastici festival che ospita Stavanger! Durante l’estate e l’autunno la città è un vero paradiso per gli appassionati. Puoi trovare qualcosa per ogni gusto,” dice Katrine. Dovrebbe proprio saperlo lei, che è la direttrice artistica di un festival!

I festival preferiti da Katrine

Mablis: un festival musicale di due giorni che si svolge nel parco di Vålandskogen, poco fuori dal centro città. A questo evento puoi ascoltare della buona musica, scoprire l’arte e gustare cibi e bevande locali. Mablis viene organizzato ogni anno in estate.

Gladmat: uno dei festival gastronomici più importanti della Scandinavia, dove puoi assaggiare cibi fantastici da ogni parte del mondo. Il festival si tiene alla fine di giugno e offre diverse attività ed eventi.

Festival di musica da camera di Stavanger: uno dei più famosi festival di musica da camera della Norvegia, in cui Katrine lavora come direttrice artistica. Il festival si svolge in agosto.

Utopia: un festival musicale ospitato a Bjergstedparken, a poca distanza a piedi dal centro città, in cui si esibiscono alcuni degli artisti più popolari della Norvegia. Si svolge ogni anno in autunno. 

Kapittel: il Festival internazionale di letteratura e della libertà di espressione di Stavanger. L’evento di una settimana viene organizzato da Sølvberget Library and Culture House (dove si svolge anche) ogni settembre. Kapittel è il secondo maggior festival di letteratura in Norvegia.

Per maggiori informazioni consulta i siti dei festival e vedi anche la pagina altri eventi in Norvegia.

Itinerario culturale

Esplora le attrazioni culturali preferite da Katrine.

Scopri di più

Approfitta delle migliori offerte

Ecco una selezione di operatori per organizzare al meglio il tuo viaggio.

Ultime pagine visualizzate