Skip to main content

SCOPRI STAVANGER IN UN WEEKEND

I consigli degli insider

Interessante street art, belle case di legno e lunghe e piacevoli passeggiate su spiagge di sabbia bianca. Stavanger è piena di sorprese – e di ristoranti tra i migliori della Norvegia.

Ecco come passare un weekend lungo nel vero stile di Stavanger: venerdì culturale, sabato con la gente del posto e domenica con passeggiate nei dintorni.

Venerdì culturale

“Se vieni a Stavanger per la prima volta è d’obbligo una visita alla città vecchia Gamle Stavanger. Qui troverai le case in legno meglio conservate dell’Europa settentrionale”, dice Katrine Lilleland, direttore del festival per lo Stavanger Chamber Music Festival.

Lilleland si è occupata di arte e cultura per dieci anni e ama andare a teatro, a spettacoli di danza e concerti.

I consigli di Lilleland per vivere esperienze culturali a Stavanger

A caccia di street art: Stavanger è una delle città con il maggior numero di opere di street art d’Europa. Ospita da più di 15 anni l’annuale festival di street art Nuart. Vieni a settembre se vuoi partecipare ai festeggiamenti, oppure in qualsiasi altro periodo dell’anno per andare in esplorazione per conto tuo o con un tour guidato.

Arte: la città ha una vita culturale ampia e varia con tanti musei e gallerie, tra cui il Museo di Stavanger, e un’orchestra filarmonica di prim’ordine. Al Museo d’Arte di Stavanger puoi vedere sia una collezione permanente di arte norvegese sia mostre temporanee. È situato in riva al lago Mosvannet, quindi dopo la visita potrai fare una passeggiata. Scopri cosa c’è in programma a TOU, il centro d’arte di Stavanger. Ed è da provare anche la sorprendente galleria d’arte BGE!

Architettura: Le esposizioni di storia culturale e naturale del Museo di Stavanger sono divertenti e interessanti per menti curiose di ogni età. Il museo gestisce anche diversi splendidi edifici storici nella zona. La residenza reale Ledaal (costruita nel 1799–1803) e la villa dell’armatore Breidablikk del XIX secolo sono entrambe caldamente consigliate. Se hai abbastanza tempo pianifica una gita a Utstein, l’unico monastero medievale che si è preservato in Norvegia. Situato in una cornice incantevole sull’isola di Mosterøy, puoi arrivarci in auto o in autobus in meno di mezz’ora.

Mangiare e bere: Ostehuset Domkirkeplassen è un ristorante e bar elegante vicino alla cattedrale. Gusta un magnifico pranzo e un buono caffè o fai un salto a comprarci deliziosi formaggi, pane fresco e altre prelibatezze. Stavanger è anche fiera di ospitare Bellies, uno dei migliori ristoranti vegani della Scandinavia.

Concerti: prova l’ambiente piacevole di Blyge Harry a Østervåg per concerti di qualità, specialmente se ami il jazz. Folken è il posto giusto per il rock e attrae la popolazione studentesca locale, e anche la galleria d’arte TOU organizza eventi musicali live. Per artisti più importanti vedi cosa c’è in programma allo Stavanger Concert Hall.

I migliori ristoranti: due ristoranti di Stavanger hanno le stelle Michelin. Per un’avventura culinaria completa concediti un pasto da RE-NAA (due stelle) o da Sabi Omakase (una stella). Un’altra scelta sicura è Tango. Prenota con un certo anticipo perché questi posti sono spesso pieni già diversi mesi prima.

Il giro dei pub: vai alla scoperta dei bar allineati lungo Fargegaten. Dipinta con colori vivaci, Fargegaten (che letteralmente significa “via dei colori”) è la strada più fotografata di Stavanger. Con una così ampia scelta di locali troverai di sicuro qualcosa di tuo gradimento. Uno dei preferiti dalla gente del posto è il mitico bar Hanekam, dove la pista da ballo più piccola della città si riempie velocemente nei weekend.

Già che sei qui: avventurati fuori dalla città per vedere l’enorme monumento di Fritz Røed a Hafrsfjord, Spade nella roccia. Un altro suggerimento è l’arte contemporanea in mostra presso l’antica canonica Hå Gamle Prestegard, situata in posizione magnifica in riva al mare a Jæren.

Sabato con la gente del posto

“Stavanger è piena di buoni ristoranti, bar, nightclub e negozi, ma allo stesso tempo il centro città è piccolo e suggestivo. Puoi andare a piedi praticamente ovunque”, dice Karl Erik Pallesen.

Pallesen è chef, manager e comproprietario di Fisketorget Stavanger e Matboden Rogaland. Ha anche fatto parte del team della Nazionale norvegese cuochi.

I consigli di Pallesen per un sabato a Stavanger con la gente del posto

Osservare la gente: il posto ideale per cogliere l’atmosfera internazionale di Stavanger è Martinique. Questo accogliente pub attira un interessante mix di persone di ogni estrazione sociale.

Esplorare i nuovi quartieri: è interessante che vengano sviluppati sempre più quartieri nuovi e trendy a Stavanger. Un esempio è Eiganes, dove si trova uno degli edifici simbolo della città, Hermetikken, che ospita diverse aziende creative e il birrificio Stavanger Mikrobryggeri. Pranza all’incantevole ristorante Eg&du e fermati per una birra al pub del birrificio Lervig al parco Ledaal.

Pesce fresco: la pesca, specialmente la pesca dell’aringa, è sempre stata importante per Stavanger. Abbondano quindi i piatti tipici – e le storie – a tema aringa. Viene spesso servita marinata con diversi tipi di spezie e aromi. Fisketorget è famoso per la sua divina zuppa di pesce e altri piatti di pesce a base di ingredienti di stagione. Puoi gustare ottimo pesce fresco in base alla stagionalità anche da Fish & Cow e da Eg&Du.

Contadini in città: Stavanger Ysteri è un caseificio cittadino locale in prima linea nell’attenzione crescente in Norvegia per la produzione di cibi del territorio e biologici. Utilizzano solo latte crudo per la produzione dei formaggi e consegnano in bicicletta i loro prodotti ai ristoranti della città.

Altre prelibatezze: altri ottimi consigli sono ristoranti come Söl, K2 e, dulcis in fundo, RE-NAA! La gente del posto va pazza anche per Gladmat, il maggior festival gastronomico dei paesi nordici. Piacerà anche a te – vieni alla fine di luglio se vuoi parteciparvi.

Drink celestiali: il cocktail bar Pjolter & Punsj trasuda personalità. Il nome del bar deriva da due dei drink miscelati scandinavi più popolari nella storia – ordinali al bar! Le persone che stanno dietro a Pjolter & Punsj gestiscono anche un altro bar specializzato in drink a base di liquori scandinavi e gin. Si chiama Gimlet e si trova nella zona est della città. Fai in modo di passarci! Per la birra artigianale prova Lervig Local o Cardinal, che ha la più grande selezione di birre dell’Europa settentrionale.

Già che sei qui: ci sono tantissimi altri ristoranti, bar e caffè a Stavanger.

Domenica con passeggiate nei dintorni

“Stavanger si trova in una posizione perfetta per chiunque ami le esperienze attive nella natura – durante tutto l’anno! Puoi vedere alcune delle più famose formazioni rocciose della Norvegia, magnifici fiordi e spiagge fantastiche”, dice Gaute Løvset.

Løvset lavora per l’agenzia di attività e turismo Norwegian Experience. Ama stare il più possibile all’aria aperta, creare fantastiche esperienze e condividere buoni consigli.

I consigli di Løvset per una domenica con passeggiate nei dintorni

Trasporti pubblici: una cosa fantastica di Stavanger è che la natura è facilmente accessibile in autobus, barca e perfino in bicicletta.

Gita lungo la costa in città: una delle escursioni preferite dalla mia famiglia è quella che segue il sentiero da Stavanger est lungo il Gandsfjord, passando per Emmausbukta e Goddalen, fino giù al porto nella zona Paradis a Storhaug. Puoi tranquillamente proseguire per il centro di Stavanger, dove potresti concludere la tua gita in un caffè.

Il Pulpito: una possibilità è di dedicare la domenica a una delle più famose e imponenti formazioni rocciose della Norvegia, il Preikestolen (il Pulpito). Grazie a un nuovo tunnel puoi arrivare al punto di partenza in soli 30 minuti in auto o in pullman. La maggior parte della gente fa questa escursione in estate, ma io la preferisco in una fredda e serena giornata invernale. Difficilmente incontri qualcun altro d’inverno e la natura e il fiordo sembrano ancora più aspri e selvaggi. Fatti accompagnare da una guida se non hai esperienza di escursioni in inverno. Ci sono tour giornalieri e ci sarà chi si occupa di offrirti una gita piacevole e sicura.

Dopo l’escursione: camminare mette appetito. Io consiglio polpette di carne e waffle al Preikestolen BaseCamp. Puoi gustarti qualcosa di buono anche accanto al camino di Preikestolen Fjellstue.

Lysefjorden in barca: un modo divertente per vivere il fiordo Lysefjord è partecipare a un safari in RIB in partenza dal porto nel centro di Stavanger. È una gita fantastica, a prescindere dal tempo. Se preferisci invece passare la domenica sul ponte di una barca, ci sono numerose crociere giornaliere sul Lysefjord tra cui scegliere.

Selvikstakken: il miglior punto panoramico a Sandnes! Da questa cima hai una vista impagabile su Høgsfjord, Lysefjord e Strandalandet. Attenzione però che devi essere preparato ad affrontare dei ghiaioni ripidi, che possono essere difficili se non hai molta esperienza di escursionismo in montagna. Se invece vuoi un’escursione più lunga puoi cominciare con quella a Bynuten. In questo caso devi considerare di impiegare l’intera giornata perché è un sentiero lungo e impegnativo.

Jærstrendene: chi preferisce terreni più pianeggianti dovrebbe optare per una passeggiata a Jærstrendene, le spiagge di sabbia bianchissima appena fuori dalla città. Fantastiche per il corpo e per la mente. Alcune si trovano a non più di cinque minuti a piedi dall’aeroporto di Sola. Queste spiagge hanno tutto quello che potresti desiderare per fare camminate lunghe o brevi lungo la costa, nuoto, kayak, surf, kitesurf o far volare gli aquiloni. Quando hai bisogno di una ricarica il ristorante del Sola Strandhotell, la caffetteria di Solastranden Gård e il ristorante Strandhuset sono pronti a farti gustare i loro piatti. Se vuoi solo uno spuntino Strandhuset ha anche un chiosco dove puoi trovare hamburger, hotdog, polpette di pesce o un gelato.

“Ski boat”: Stavanger offre agli sciatori un’esperienza davvero unica. Invece di uno skibus prendi lo ski boat dal porto di Stavanger per la stazione sciistica di Sauda. È una gita memorabile in cui potrai godere dello spettacolo della natura e sciare nella migliore località sciistica di questa parte della Norvegia.

Già che sei qui: nella foresta di Sørmarka, a circa 15 minuti d’auto a sud di Stavanger, troverai otto chilometri di sentieri escursionistici. Il punto più alto è Ullandhaug, da cui si ha una vista splendida su Jæren e sulla zona di Ryfylke.

Pianifica subito il tuo viaggio a Stavanger! Guarda le migliori offerte dei nostri partner Radisson Blu Hotels, Scandic Hotels, Strawberrye Thon Hotels.

Approfitta delle migliori offerte

Ecco una selezione di operatori per organizzare al meglio il tuo viaggio.

Ultime pagine visualizzate