Skip to main content

I boller farebbero resuscitare anche i morti

“I panini dolci norvegesi sono semplicemente irresistibili” dice Bodil Nordjore, autrice norvegese di libri di cucina e appassionata di boller, che ha vinto diversi premi per il suo lavoro sulle tradizioni gastronomiche norvegesi.

“Questi piccoli capolavori farebbero resuscitare anche i morti e per qualche istante il mondo ti sembrerà un posto migliore”, dice, continuando a tesserne le lodi: “Non sono appiccicosi e non si sbriciolano. Hanno un profumo divino e sono un piacere per il palato.”

A chi non piacerebbero?

“In qualsiasi parte del mondo c’è qualche tipo di panino dolce, ma quelli norvegesi sono speciali e hanno meno grassi ad esempio delle brioche francesi”, spiega Nordjore.

Sebbene ora siano una parte integrante della nostra cultura è stato solo quando in Norvegia si iniziò ad usare la farina bianca nel XIX secolo, e la gente ad avere il forno in casa, che i boller divennero tra i dolci più amati.

Li trovi sempre dappertutto

I norvegesi mangiatori di boller si dividono da sempre in due gruppi: con o senza uvetta. Bodil Nordjore li preferisce con tanta uvetta e sofficissimi.

Puoi mangiarti un panino dolce in una caffetteria o mentre sei in giro. E la buona notizia è che non importa come o quando ne hai voglia, li trovi letteralmente a ogni angolo, nelle panetterie e pasticcerie, nei caffè e nei negozi – perfino nelle stazioni di servizio. Nel 2017 soltanto presso i distributori di benzina norvegesi sono stati venduti più di 40 milioni di boller, da quanto afferma TV2.no.

Tant’è che la stazione di servizio Shell Espa nella Norvegia orientale ha portato i panini dolci, per chi passa di là, a tutto un altro livello: hanno venduto un milione e mezzo di boller nel 2019 e sono famosi con il nome di Bolleland (si può tradurre con “il paese dei panini dolci”). Una sosta qui è d’obbligo se sei in viaggio da Oslo verso le popolari destinazioni sciistiche come Hafjell, Sjusjøen, Kvitfjell e Trysil.

Nel paesino di montagna di Lom, situato tra la Norvegia orientale e la Norvegia dei fiordi, la panetteria è diventata di per sé una meta. Specialmente durante l’estate i viaggiatori sono più che felici di fare la coda per comprare panini dolci e altri prodotti da forno.

Come piacciono i boller agli esperti?

Possiamo affermare che la tradizione dei panini dolci si può apprezzare ovunque in Norvegia – perfino al Maaemo, locale già premiato con tre stelle Michelin. Questo ristorante è da molti considerato il migliore in Norvegia e l’avanguardia della Nordic cuisine. Dopo la sua riapertura nel quartiere trendy di Bjørvika a Oslo, lo chef ha aggiunto sul menu i panini dolci alla cannella.

Alla fine di un pasto indimenticabile gli ospiti vengono accompagnati in un’altra sala dove si conclude in crescendo con caffè e panini dolci alla cannella. Perfino dopo una cena di 15 portate nessuno può resistere a una brioche alla cannella appena sfornata che sembra una coccola per il palato.

E tu come li preferisci?

Prepara anche tu i panini dolci

Vedi la ricetta nel nostro Libro di cucina norvegese e prova a fare anche tu questi soffici e deliziosi panini dolci.

Trova una panetteria vicino a te

Approfitta delle migliori offerte

Ecco una selezione di operatori per organizzare al meglio il tuo viaggio.

Ultime pagine visualizzate