Dynamic Variation:
Book
Choose Language
Search & Book
Norway Now
Search
or search all of Norway
Tromsø Tromsø
Credits
Tromsø.
Photo: Bjørn Jørgensen - Visitnorway.com
Campaign
Partner

Una festa di luci

L'aurora boreale ti fa sentire al limite del mondo e con uno sguardo sull'infinito universo di cui siamo tutti solo una piccola parte.

A un livello molto elementare le luci del nord sono abbastanza semplici da spiegare. Le luci appaiono di notte, quando il cielo è scuro. Come un balletto celestiale di luce nel cielo notturno, fatto di rosa, verdi e viola che sembrano quasi venir fuori dalla tavolozza di un pittore. Puoi vederle in foto o in video, ma solo se hai la fortuna di viverle in prima persona puoi comprendere fino in fondo l'attrazione quasi divina delle luci del nord.

Per la gente che vive nel nord della Norvegia, l'aurora boreale è una parte della loro vita, come si illuminano il cielo notturno in un ambiente dominato da neve, aspre montagne e porti. In questa zona l'aurora è stata, ed è tuttora, una fonte di ispirazione per l'arte, la mitologia e le leggende.

Per altri invece, come lo scienziato celebrità Neil deGrasse Tyson, il fenomeno dell'aurora boreale è molto più di un esempio della bellezza della scienza "È un fatto curioso dell'universo", dice, "dietro i luoghi più belli a vedersi, si celano alcuni dei più grandi misteri nel campo della fisica".

Tromsø
Tromsø
Konrad Konieczny / www.nordnorge.com / Tromsø
Northern Lights, Kautokeino in Finnmark
Kautokeino
Terje Rakke/Nordic Life - Visitnorway.com
Vesterålen
Vesterålen
Øystein Lunde Ingvaldsen/www.nordnorge.com/Bø
Northern Lights, Karlsøy
Karlsøy
Gaute Bruvik / www.nordnorge.com / Karlsøy
Ad

Quando e dove? Non c'è un dato certo, però...

Si dice spesso che le parti settentrionali della Norvegia siano i migliori posti al mondo per vedere l'aurora boreale. A dir la verità, l'aurora boreale si può avvistare anche in altri luoghi al mondo, non solo in Norvegia.

Ma possiamo affermare con certezza che la Norvegia del Nord è sicuramente tra i luoghi più comodi e interessanti per vedere l'aurora, dato che centinaia di migliaia di persone abitano questa vasta area geografica, in cui trovi un'ampia varietà di alberghi e attività per tenerti occupato.

La cinta dell'aurora boreale tocca la Norvegia del nord sulle isole Lofoten (sebbene negli ultimi anni sia stata avvistata spesso nel Trøndelag), e segue la costa fino a Capo Nord e oltre. Qualsiasi luogo in quest'area è perfetto: puoi vedere la stessa aurora boreale sia nelle Lofoten che a Tromsø, 500 kilometri più a nord, solamente da una diversa angolazione.

Ricorda che l'aurora è po' una diva, e sarà solo a decidere quando iniziare lo spettacolo. La pazienza è la virtù dei forti, anche quando si insegue l'aurora boreale. Ma con i nostri consigli puoi aumentare le probabilità di avvistamento: Questo fenomeno è più frequente nel tardo autunno e all'inizio della primavera.

Tra la fine di settembre e la fine di marzo, è buio dalle sei di pomeriggio all'una di notte, ed è il momento in cui si hanno le migliori possibilità di avvistare le luci.

Ricordi che ti abbiamo detto che l'aurora è come una diva? Aurora borealis preferisce un clima freddo e secco, di solito da dicembre. Alcuni vi diranno che nell'entroterra ci sia un clima più secco e il cielo sia più terso, ma non è sempre vero.

Grazie ai forti venti orientali, il cielo della costa può essere meno nuvoloso delle zone interne. Al fine di ottenere il miglior risultato dovresti cercare di evitare la luna piena, non per i lupi mannari ma perché una luna luminosa rendere l'esperienza molto meno intensa.

Installa l'App Norway Lights per Android e iPhone e scopri quando e dove vedere l'aurora boreale.

iPhone: Scarica Norway Lights per iOS
​Android: Scarica Norway Lights per Android
Windows: Scarica Norway Lights per Windows

Norvegia, casa delle aurore boreali

Nell'estremo Nord, c'è un posto che troll e re di montagna chiamano casa. È la patria di Ibsen, Nansen e Grieg, e dell'aurora boreale.

Luci, camera... azione!

Non hai bisogno di molta attrezzatura per fotografare l'aurora boreale, ma ci sono alcune cose di cui non puoi fare a meno:

  1. Batterie di ricambio: Il freddo fa sì che le batterie si scarichino molto più velocemente, quindi ricordati di metterti in tasca alcune di ricambio, e di tenerle lì al caldo fino a quando non ne avrai bisogno.
  2. Macchina fotografica: Una macchina fotografica con obiettivi intercambiabili è l'ideale, ma in linea di massima qualsiasi tipo va bene. Più moderna è la fotocamera, meno granulose saranno le immagini.
  3. Comando a distanza: Un comando a distanza adatto alla tua macchina fotografica ti sarà di prezioso aiuto nel ridurre le vibrazioni. Puoi utilizzarlo in aggiunta o al posto del timer di scatto, un accessorio in dotazione alla maggior parte delle fotocamere moderne. Se non hai un comando a distanza, puoi usare il timer di scatto.
  4. Treppiede robusto: Per evitare che la fotocamera si muova sfocando l'immagine. Una buona testa che consenta la regolazione indipendente di ogni asse darà migliori risultati. Se il treppiede è instabile, prova ad appendere qualcosa di pesante alla colonna centrale.
  5. Obiettivo: L'obiettivo più adatto è il grandangolare, preferibilmente con una lunghezza focale compresa tra 10 e 24 mm e un'apertura massima di f/2.8 (ma anche di f/3.5 può andare bene). La regolazione della messa a fuoco deve essere manuale.

Scienza e miti sull'aurora boreale

La scienza delle luci del nord viene di solito spiegata dai fisici specializzati in idrodinamica magnetica, e francamente la loro spiegazione è alquanto complicata.

Questo però si capisce: Dobbiamo ringraziare il sole per tutto, anche le aurore. Durante le grosse esplosioni ed eruzioni solari , enormi quantità di particelle vengono sparate dal sole nello spazio.

Ecco, ora le cose si complicano, ma provaci lo stesso: Quando queste particelle incontrano il campo magnetico terrestre, vengono attirate in circolo verso il Polo Nord, dove interagiscono con gli strati superiori dell'atmosfera. L'energia che viene sprigionata diventa l'aurora boreale. Tutto ciò avviene a circa 100 kilometri al di sopra delle nostre teste.

Sarà per questo motivo che lo spettacolo delle luci del nord ha dato origine a numerose leggende nel corso dei secoli. Simbolismi riconducibili all'aurora boreale si trovano sui tamburi degli sciamani Sami. Il fenomeno ha diversi nomi Sami, tra i quali Guovssahas, che significa «la luce che si può ascoltare». Poetico, no?

E durante l'era vichinga, si credeva che fosse l'armatura delle valchirie ad emettere le luci tremolanti dell'aurora boreale. Ah, i vichinghi e le loro vergini guerriere...

A caccia dell'aurora boreale con i Sami

Segui l'attore britannico David Spinx nel suo viaggio nel Finnmark, dove incontra i Sami, gusta carne di renna e va a caccia dell'aurora boreale.

Vivi l'aurora boreale

Inizia a esplorare

Non devi aspettare fino al tuo arrivo per scoprire cosa ti piacerebbe fare.

×

Continua a leggere

Your Recently Viewed Pages
Ad
Ad
Ad