Dynamic Variation:
Book
Choose Language
Search & Book
Search
or search all of Norway
Dovre Dovre
Credits
Dovre.
Photo: CH/Visitnorway.com
Campaign
Partner

Il museo della natura, sempre aperto

Usare non vuol dire consumare, disse una volta l'importante filosofo norvegese Arne Naess. I parchi nazionali norvegesi sono l'esempio perfetto.

«Miljøvern» è una parola norvegese diventata di moda negli anni '60. Questa parola si traduce in «conservazione della natura», e nei decenni successivi gli eco-filosofi come Arne Naess e le ONG come Framtiden i våre hender (Il futuro nelle nostre mani) e Norges naturvernforbund (Amici della Terra Norvegia) hanno avuto sempre più influenza nel campo politico.

Fin dall'inizio, uno dei principali problemi per gli ambientalisti è stata l'istituzione di parchi nazionali. Gli attivisti verdi trionfarono nel 1962, quando a Rondane fu aperto il primo parco nazionale. Oltre a preservare la flora e la fauna, l'idea era di aprire i parchi per scopi ricreativi e la conservazione del paesaggio per le generazioni future.

Oggi ci sono 44 parchi nazionali in Norvegia, sette dei quali si trovano alle Svalbard. Certamente, ciò non significa che queste distese naturali siano chiuse ai visitatori: molti di questi parchi, come Rondane, Jotunheimen e Hardangervidda, offrono anche attività all'aria aperta, con una rete di sentieri segnalati e pernottamento in bungalow con personale o self-service.

Tuttavia, in alcune aree particolarmente vulnerabili, i sentieri e gli alloggi sono ridotti al minimo per limitare l'impatto del turismo sulla fauna selvatica. Quasi l'85% dei parchi nazionali della Norvegia sono montani, fatti di altipiani, picchi taglienti, burroni e ghiacciai.

Rondane
Rondane
CH / Visitnorway.com
Dovrefjell-Sunndalsfjella
Dovre
Asgeir Helgestad/Artic Light AS/visitnorway.com
Guided gacier hike with Folgefonni Glacier Team
Ghiacciaio Folgefonna
Reisemål Hardanger Fjord/Désiré Weststrate
Finsehytta
Finse
Anders Gjengedal - Visitnorway.com
Ad

Guarda questo time-lapse del Parco Nazionale Rondane

Alcuni parchi nazionali

Lascia come vuoi trovare

Porta a casa solo ricordi e immagini

Secondo la filosofia norvegese la sostenibilità è una responsabilità di tutti. Godersi la natura e la vita all'aria aperta è considerato un passatempo nazionale, e questo si riflette nell'atteggiamento che ha la gente verso di essa.

Che si tratti di escursioni in montagna o gite in bicicletta su una strada in mezzo alle foreste, i norvegesi cercano di causare il minor impatto ambientale possibile. Lascia come vuoi trovare è il mantra, a prescindere da dove sei.

La qualità della vita è alla base di tutto, non solo oggi ma anche per coloro che verranno. Bisogna comprendere che gli altri sono importanti quanto noi stessi, e applicare tale pensiero a tutti gli aspetti della vita. Non è né facile né veloce. Ma ne vale sicuramente la pena.

Il diritto di accesso

Vai dove ti pare

Per godere al massimo di ciò che la natura ha da offrire, trattarla con rispetto e lasciarla intatta affinché tutti possano usufruirne è esattamente il significato del diritto di accesso.

Anche nei parchi nazionali della Norvegia puoi andare praticamente dove vuoi. Infatti fino a quando il terreno è incolto se rispetti delle semplici regole, puoi fare escursioni, piantare una tenda, cavalcare o sciare più o meno dove vuoi. Puoi pescare specie di acqua salata senza licenza, a patto che sia per uso personale.

Fai attenzione, però, a non causare nessun danno. Ci sono regole speciali per aree protette, alcune specie di piante e animali, per i posti in cui si può campeggiare e dove e quando è possibile accendere un fuoco.

In Norvegia l'accesso illimitato alla campagna, compresi i parchi nazionali, è un diritto di tutti.

Sicurezza in montagna

Torna per un'altra escursione

Fai attenzione in montagna seguendo queste semplici regole:

  1. Organizza il tuo viaggio e informa qualcuno sul percorso che hai scelto.
  2. Adatta i percorsi programmati in base alle capacità e alle condizioni.
  3. Fai attenzione al tempo e agli avvisi delle valanghe.
  4. Preparati a maltempo e gelo, anche nei tragitti brevi.
  5. Porta le attrezzature necessarie in modo da poter aiutare sé stessi e gli altri.
  6. Scegli percorsi sicuri. Impara a riconoscere terreni franosi e ghiacci pericolosi.
  7. Utilizza una mappa e una bussola. Devi sempre sapere dove ti trovi.
  8. Non vergognarti di tornare indietro.
  9. Conserva le forze e cerca riparo, se necessario.

Continua a leggere

Your Recently Viewed Pages
Ad
Ad
Ad