Dynamic Variation:
Offers
x

There was not an exact match for the language you toggled to. You have been redirected to the nearest matching page within this section.

Choose Language
Toggling to another language will take you to the matching page or nearest matching page within that selection.
Search & Book Sponsored Links
Search
or search all of Norway
A woman standing in front of a vintage car
Vintage driving in Geiranger.
Photo: Kimm Saatvedt
Campaign
Course
Event
Partner
Media
Meetings
Travel Trade
Ad

C’è solo una strada per arrivare in cima al passo montano ed è decisamente ripida e tortuosa. Uno degli aspetti elettrizzanti per questi appassionati di auto d’epoca è mettere alla prova le loro Gran Turismo.

A circa 700 metri sopra il Geirangerfjord c'è uno strano gruppo di persone in piedi sul ciglio della strada. Ridono e si abbracciano. È da molto che non si vedono. Indossano tute vintage da meccanico, vestiti anni ’60 alla James Bond e altri abiti che corrispondono allo stile e al fascino delle loro 15 auto d’epoca sportive. Ogni anno a maggio questi insoliti viaggiatori si ritrovano per guidare sulle montagne norvegesi.

Vai col vintage nella Norvegia dei fiordi

Vivono in città diverse e talvolta in altre nazioni, ma hanno una cosa in comune: la passione per le auto d’epoca sportive e tutto ciò che di bello vi è collegato. Le vetture non devono per forza essere costose o di particolar valore, ma piuttosto delle specie di bolidi retrò. È solo questione di appoggiare il braccio al finestrino aperto, spingere a fondo l’acceleratore e prendersi una pausa dal lavoro e dalla frenesia della città.

L'idea di un viaggio annuale su strade di montagna si è concretizzata quando i norvegesi Bjarne Reistad e Johnny Strand hanno organizzato il primo tour per Alfisti attorno al Geirangerfjord. Hanno avuto l’ispirazione di creare una nuova tradizione e invitare i proprietari di veicoli d’epoca indipendentemente dalla marca, con la sola condizione di essere auto Gran Turismo.

“Le Gran Turismo sono un tipo di veicolo del periodo d'oro delle auto sportive. Erano costruite per il trasporto di tutti i giorni e per le lunghe distanze” spiega Reistad, che è anche uno degli organizzatori del Classic Car Show che si tiene ogni autunno nella sua città, Trondheim.

“Si dà il caso che la Norvegia sia l'unico paese europeo con una combinazione spettacolare di profondi fiordi e ripide montagne. I passi montani norvegesi sono simili a quelli dell'Europa centrale, sebbene più brevi e non sempre così alti. A fine maggio e inizio giugno è un periodo ideale per guidare e le montagne sono ancora innevate.”

Dal 2009 si sono aggiunti numerosi appassionati. Il designer industriale di Oslo Robert Myrene è stato un assiduo partecipante fin dall'inizio di questo Gentlemen Drivers Weekend.

Qual è il senso di questo viaggio?
“Il profumo dei fiori appena sbocciati che filtra dalle portiere mentre guidi con determinazione in discesa verso il fiordo di un blu profondo, chiedendoti se i freni supereranno la prova, è impagabile” dice Myrene. “Gli appassionati di auto d'epoca sanno quanto sia importante che i freni non si surriscaldino e che la temperatura media del motore in funzione rimanga intorno ai 100° C. Non c'è posto migliore per stare al fresco che in questi luoghi, dato che le temperature a maggio e durante la stagione estiva non sono mai troppo alte in queste aree montane.”

Che equipaggiamento è necessario per un viaggio come questo?
“Innanzitutto scarpe strette da guida, una mappa stradale dell'epoca di quando l’auto era nuova e un binocolo. Alcuni preferiscono i guanti, ma a me personalmente piace sentire il volante tra le mani quindi faccio senza.”

Qualche pezzo di ricambio?
“Una cinghia dell'alternatore di scorta, del nastro isolante, un po' di fil di ferro e olio motore Castrol Classic a sufficienza in una latta con beccuccio.”

Nessun attrezzo?
“Beh, di solito la quantità di cose che vanno male è inversamente proporzionale al numero di utensili che hai messo nella cassetta degli attrezzi nel bagagliaio. Molti attrezzi significa pochi problemi e viceversa.”

Come funziona la combinazione di auto sportive d'epoca e natura selvaggia norvegese?
“Alcune delle vetture hanno una struttura con carrozzeria, motore e marce adatte a questo tipo di topografia. I paesaggi a volte sono incontaminati e si ha la sensazione di essere trasportati all'epoca in cui l’auto è stata costruita.”

Come descriveresti le strade?
“Un viaggio sopra Valdresflya con l'asfalto asciutto, il sole che splende e banchi di neve alti quattro metri ai lati è un'esperienza unica. Guidare attraverso le nuvole da Geirganger fino su a Djupvasshytta è altrettanto magico”, spiega Myrene. “Da notare che nella Norvegia moderna le strade sono generalmente in condizioni perfette e le distanze sono notevolmente abbreviate dalla costruzione di numerose gallerie. Per fortuna si possono ancora scegliere molti itinerari alternativi classici con strade meravigliosamente tortuose. La prova che sia una combinazione perfetta: guidando sulla strada montana a tornanti di Trollstigen si sente quasi un ruggito dal vano motore.”

Di cosa parlate in auto?
“Dato che guidiamo una Citroën SM di inizio 1970, con il suono di un potente motore V6 Maserati non c’è bisogno di parlare, ma è lecito avere una conversazione sull’eccellenza di questa vettura che è intatta 45 anni dopo la sua costruzione. È anche capitato che abbiamo discusso del design della Lamborghini Espada osservato nello specchietto retrovisore, del montante C inclinato della Dino che ci sorpassava velocemente o dell'ottima panna cotta che avevamo appena mangiato a Utsikten a Geiranger. E poi commentiamo la meravigliosa sensazione di guidare su strade totalmente pulite dopo settimane di piogge a inizio primavera. Che ci crediate o no, durante i nostri viaggi splende sempre il sole.”

Un viaggio del genere che influenza ha sull’amicizia e l’amore?
“L'abitacolo di un auto d'epoca avvicina le persone e la qualità del tempo trascorso insieme rende facile essere d'accordo che sia un viaggio che valga la spesa e dà la motivazione per pianificare quello dell’anno successivo.”

Dove fermarsi a mangiare lungo la strada?
“La rinomata panetteria a Lom è un must, come anche l'espresso doppio di Herangtunet a Valdres. Il famoso buffet di torte dello Hjelle Hotel, il pranzo perfettamente bilanciato del Fossheim a Lom e il rømmegrøt (il porridge con panna acida) sono tutte soste obbligate. E ci sono diversi tipi di deliziosi formaggi di capra da assaggiare dai produttori locali lungo la strada”, spiega Myrene. “Un buon pilota deve anche sapere come fermarsi. Rilassarsi in un ambiente confortevole e perfino lussuoso è parte naturale di un intenso weekend lungo. Negli ultimi anni molte strade montane della Norvegia hanno ricevuto diverse aggiunte moderne ai pit-stop tradizionali. Le parole chiave sono architettura, cibo e servizi ottimi.”

Dove consiglieresti di pernottare?
«Ci sono numerosi hotel eleganti, come lo Union a Geiranger, l'Alexandra a Loen, il Solstrand a Osøyro e il Kviknes Hotel a Balestrand, tutti con fantastici buffet e orchestre da ballo appositamente invitate. Ci sono anche alternative più modeste, belle e confortevoli come il Walaker Hotel, l'Union Øye, lo Juvet Hotel o lo Storfjord Hotel. Se arrivi fino alla città costiera di Ålesund c'è il Brosundet Hotel, e se ci capiti di giovedì c’è un buffet divino a base di tapas fino a mezzanotte nel ristorante Invit, a soli 50 metri.”

Come trascorrete le vostre serate dopo cena?
“Quello che succede a Geiranger resta a Geiranger.”

Ora tocca a te metterti al volante

Viaggia con la tua auto, che sia d'epoca o moderna, e assapora il paesaggio montano della Norvegia al tuo ritmo. L'importante è permettere alla tua auto di brillare. Le famose Strade Turistiche Nazionali sono un buon punto di partenza per pianificare il viaggio della tua vita con gli amici.

Grazie all'uso creativo di architettura e arte le Strade Turistiche portano i visitatori più vicino ai panorami spettacolari e alle esperienze che la natura norvegese ha da offrire. Inoltre ci sono naturalmente tante strade alternative, con hotel tradizionali oppure moderni lungo il percorso. Leggi di più su viaggiare in auto in Norvegia.

Balestrand

Balestrand.
Photo: Kimm Saatvedt

Altre proposte di itinerari

×
Your Recently Viewed Pages

Torna su

Ad
Ad
Ad