Dynamic Variation:
Book
Choose Language
Search & Book
Search
or search all of Norway
Barcode, Oslo Barcode, Norway
Credits
Barcode, Oslo.
Photo: Jørn Eriksson/Flickr (CC BY 2.0)
Campaign
Partner

Il lungomare al centro di Oslo è risorto sotto forma di quartiere con musei,
ristoranti e vita urbana chic.

Il museo di arte moderna Astrup Fearnley, isola d'arte

Il New York Times ha scritto che Oslo è "pronta a splendere" includendola nella lista delle migliori città da visitare nel 2013. Perché? In parte grazie all'isola Tjuvholmen e al nuovo e spettacolare museo Astrup Fearnley. Inaugurata a settembre del 2012, questa struttura è stata ampiamente elogiata:

"Quella che una volta era una zona industriale abbandonata a sé stessa, è stata trasformata in una destinazione ideale per una pausa culturale in città"Financial Times, aprile 2013

La galleria d'arte contemporanea si è trasferita da Kvadraturen nel 2012 verso la sua nuova sede da 7.000 metri quadrati del valore di 700 milioni di kroner, concepita da Renzo Piano e situata a Tjuvholmen accanto ad Aker Brigge. Concepita come spazio pubblico e museo, questa struttura a forma di nave è formata da tre padiglioni che attraversano uno stretto canale sotto un tetto in vetro a forma di vela. Ciò permette alla luce naturale di illuminare la maggior parte dello spazio espositivo.

"... una delle più importanti collezioni di arte contemporanea e moderna"The Independent, ottobre 2012

La varietà dei materiali come il vetro, l'acciaio e il legno enfatizzano la semplicità e l'essenzialità del design norvegese. Il museo offre mostre temporanee e workshop per bambini tutto l'anno.

Sono esposte opere di Jeff Koons, Takashi Murakami, Damien Hirst, Cindy Sherman, Richard Prince e molti altri. L'area intorno al museo è occupata da varie gallerie d'arte, negozi e residenze. L'edificio più vicino è l'hotel dal moderno design The Thief, anch'esso votato all'arte moderna.

A sunny day at the Astrup Fearnley Museum
Photo: Nic Lehoux / Astrup Fearnley

Alla scoperta dei tesori nascosti

Oslo
Credits
Oslo.
Photo: CH / visitnorway.com

Credits
Oslo.
Photo: CH / visitnorway.com

Arte e cultura sul lungomare

L'area Bjørvika comprende il lungomare attorno al Palazzo dell'Opera. Un'ex area industriale di linee ferroviarie, container e una trafficata autostrada è in fase di riconversione in un enorme spazio pedonale, destinato a diventare il centro culturale di Oslo. Le superfici inclinate del tetto dell'Opera sono una nota attrazione e un punto d'incontro dove i visitatori hanno la sensazione di stare seduti su una candida spiaggia di marmo bagnata dalle acque del fiordo di Oslo.

Bjørvika si sta evovlendo rapidamente e nel 2025, data dell'ultimazione dei lavori, includerà appartamenti, uffici e diversi parchi urbani. 

Nel frattempo, potete visitare un progetto urbano formato da 100 appezzamenti di terreno in affitto ai coltivatori di Oslo chiamato "The Glory". Nata nell'aprile del 2012, è una delle sette aree di verde pubblico su 5.000 metri quadrati nei pressi delle torri di raffreddamento di Bjørvika.

Barcode, modernità aziendale

Lo sviluppo urbano contemporaneo non è solo limitato a Bjørvika: lo slancio architettonico è indirizzato ai palazzi a codice a barre, situati a Dronning Eufemias, vicino ai binari di servizio della stazione centrale.

Con i loro 22 piani, queste strutture aziendali in bianco e nero sono divise da uno spazio di 12 metri l'una dall'altra. Ogni edificio ha uno stile unico, con un aspetto "pixelato" dal quale ne è venuto fuori il nome di "codice a barre". Negli spazi in mezzo agli edifici al livello del terreno c'è un passaggio pubblico riparato, con sculture all'aperto.

Come ogni opera d'arte moderna, il Codice a barre divide l'opinione pubblica. L'impatto di questi edifici varia a seconda della vostra posizione e dell'ora del giorno, quindi provate ad osservarli da punti diversi come la stazione ferroviaria, Bjørvika o Sørenga.

Il nuovo stile di vita sul lungomare

La penisola Sørenga fa parte della zona portuale, e rientra nell'area di sviluppo di Bjørvika. Si tratta di un nuovo quartiere centrale completo di parchi e un molo che galleggia sul fiordo di Oslo. Progettata per sfruttare a pieno il fiordo, la prima piscina con acqua di mare all'aperto della Norvegia verrà incorporata a Sørenga. 

Per raggiungere Sørenga, si passa dal ponte pedonale dell'Opera, dalla stazione ferroviaria centrale. Un nuovo viale in progetto, Dronning Eufemias, collegherà direttamente Sørenga ai palazzi a codice a barre creando così un'enorme area pedonale.


Mathallen, il centro della cultura gastronomica norvegese

Il Mathallen è un caratteristico padiglione gastronomico con ristoranti, bar, alimentari, pub, panetterie e pasticcerie. Produttori di carni norvegesi, formaggi, pesce, succo di mela e tante altre prelibatezze ti lasceranno con l'acquolina in bocca. I produttori locali hanno i loro bancali al centro del mercato, per farti conoscere l'ampia scelta di deliziose specialità che la Norvegia ha da offrire.

L'attrattiva del Mathallen è l'unione di comunità e cultura nell'interesse per la gastronomia.


Il parco delle sculture Ekebergparken

Situato nei pressi dell'Ekebergrestauranten, questo parco è la tua occasione per rilassarti e goderti pace e tranquillità.

L'Ekebergparken si estende su un totale di 63 acri di boschi punteggiati di sculture di artisti di fama internazionale e si trova appena a sud-est del centro di Oslo, su una piccola collina che domina la città.

Arte e cultura a Oslo

Oslo ha tanto da offrire: dai uno sguardo a queste proposte per trovare nuove idee.

×

Continua a leggere

Your Recently Viewed Pages
Ad
Ad
Ad