Dynamic Variation:
Book
Choose Language
Search & Book
Search
or search all of Norway
Campaign
Partner
Ad

È stato sfidato a riscoprire i ritmi della natura nel nord della Norvegia

A migliaia di chilometri da casa, un noto produttore americano ha trovato la musica nella quieta notte artica, al cospetto dell’aurora boreale. Ecco la sua musica per la Norvegia.

Testo: Mikael Lunde

"È più lenta di quanto mi aspettassi", dice Jonathan Brown. La mezzanotte è passata e lo scrittore e produttore musicale sta osservando il magnifico spettacolo di un’aurora boreale.

Su un infinito sfondo buio le luci brillano vagamente - come tratti leggeri, animati, usciti dal pennello di un pittore.

La neve è profonda. Il silenzio è ancora più profondo. Siamo a circa 400 km a nord del Circolo polare artico, sulle colline del Finnmark, vicino ad Alta.

In estate il sole qui non tramonta mai. Ora la luna piena ha preso il suo posto. Una frizzante brezza invernale ci sferza delicatamente le guance.

Mondi diversi

Torniamo indietro di un paio di settimane e troveremo il musicista trentaquattrenne nel suo luogo nativo. È solo febbraio ma nella calda e vivace metropoli di Los Angeles le temperature superano già i 30° Celsius.
Brown, scrittore e produttore musicale, due volte candidato ai Grammy, ha lavorato con artisti come Pink, Eminem e The Black Eyed Peas.

Jonathan Brown
Credits
Jonathan Brown.
Photo: CH

Credits
Jonathan Brown.
Photo: CH

Ora, invece di lavorare con note pop star, sta affrontando un tipo di sfida completamente nuovo. Si sta misurando con i suoni e le atmosfere della Norvegia del Nord - per catturare la natura, la cultura e le importanti tradizioni che la permeano.

Jonathan Brown
Credits
Jonathan Brown.
Photo: CH

Credits
Jonathan Brown.
Photo: CH

Scoprire, riscoprire

Alcuni suoni e ritmi sono antichi: le aurore, le onde e il vento sulla costa, anche i pescatori e le loro prede, o le aquile di mare che si librano sopra di loro. Da millenni i pescatori si sono stabiliti sulle rive di queste acque fredde, ma quasi mai ghiacciate.

Pensaci un attimo: c'erano ritmi e cicli potenti in natura molto prima che esistessero uomini che potessero ispirarvisi. Ben al di là della musica moderna, al di là del laptop, sono in attesa di essere riscoperti. In sostanza è quello che Brown è venuto a fare qui.

Ripensando a quella notte sotto le luci dell’aurora boreale, Brown ripete: "Il modo in cui si muovevano era lento. Quando mi accorsi di come la luce pulsava, pensai subito: 'Ah, ok, ora ho capito.' Era quasi come un tempo che potevo usare, che potevo sentire nella mia testa".

Se presti attenzione sentirai questo battito pulsante nella sua musica per la Norvegia. Lo si può sentire nel filmato qui sopra, che ripercorre il viaggio di Brown, con la sua musica come colonna sonora.

Oltre a questo filmato, le riprese - inserite nella musica che hanno ispirato - sono anche utilizzate per una serie di videoclip sull’inverno artico nella Norvegia del Nord.

Semplicità e pace

Mentre anche i luoghi più remoti della Norvegia sono dotati dei comfort più moderni e sono connessi con il resto del mondo, ci sono d’altro canto anche questi enormi spazi di natura incontaminata nell’entroterra. Se vuoi davvero riscoprire i suoni e i ritmi propri della natura, riuscirai anche a scegliere di disconnettervi.

Quassù il trambusto della vita quotidiana sembra molto distante. Come sostiene Brown: "C'è un sacco di pace".

La musica, dunque, è volutamente semplice e calma - ma anche potente e sublime.

Alza il volume - preferibilmente con le cuffie - e prendi parte al viaggio di Brown con il filmato che trovi nella parte superiore della pagina.

Esplora e ammira il paesaggio della Norvegia artica

Continua a leggere

Your Recently Viewed Pages
Ad
Ad
Ad