Dynamic Variation:
Book
Choose Language
Search & Book
Search
or search all of Norway
Senja Senja
Credits
Senja.
Photo: Johan Wildhagen/seafood.no
Campaign
Partner
Ad

I gustosi frutti del mare

In tutto il mondo, milioni di persone gustano regolarmente il pesce proveniente dalla costa norvegese.
Ma non c'è niente di più prelibato di un pesce appena tirato su da acque fredde e limpide.

Immagina cosa avrebbero detto i primi esportatori di pesce norvegese nel XII secolo, se avessero saputo che questo settore sarebbe cresciuto così tanto negli anni a venire. I pescatori di un tempo iniziarono modestamente con la vendita di pochi baccalà e aringhe agli inglesi, e non avevano la più pallida idea di essersi appena imbarcati in un'avventura imprenditoriale che avrebbe rivoluzionato l'intero paese.

Oggi, la Norvegia è il secondo maggiore esportatore di pesce al mondo, e ogni giorno il pesce proveniente dalle sue acque viene consumato nell'equivalente di 37 milioni di pasti in tutto il mondo. Quindi è molto probabile che hai già mangiato del pesce norvegese senza saperlo.

Tuttavia, per provare il meglio del nostro pesce, ti consigliamo di visitare un mercato del pesce norvegese o un ristorante in una delle città costiere. O meglio ancora, procurarti con le tue mani il pesce per cena. Lo skrei (merluzzo artico) per esempio, da il meglio di sé durante l'inverno, quando molti viaggiatori vanno al nord per vedere l'aurora boreale.

Viaggiando nelle Lofoten a marzo, puoi assistere al Campionato del Mondo di pesca al merluzzo. Un evento estremamente popolare aperto a tutti, nonostante il nome dal suono formale.

Il novanta per cento degli abitanti della Norvegia vivono lungo la costa, che in linea misura più dell'equatore. Le acque limpide e fredde fa crescere più lentamente pesci, crostacei e molluschi, e l'aria fredda conserva la freschezza del pescato.

Ai mercati ittici più grandi, è possibile trovare cozze e capesante, gamberi e granchi, oltre a diversi tipi di pesce. Più a nord, si possono gustare specialità locali come il granchio reale o il salmerino alpino affumicato.

Ristoranti di pesce di qualità

Il re stagionale del merluzzo norvegese

Lo skrei (merluzzo artico) è un tipo unico di merluzzo stagionale norvegese che migra dal Mare di Barents verso le sue zone di riproduzione al largo della costa a nord della Norvegia. Solo i migliori esemplari soddisfano i criteri rigorosi per diventare skrei. Questi pesci devono essere completamente sviluppati (circa cinque anni), e pescati con la lenza da piccole barche da pesca locali.

Gli skrei possono essere sbarcati tra gennaio e aprile, quando i mari sono tempestosi e le temperature gelate, nel periodo più eccitante per i pescatori e gli amanti del pesce.

La sua polpa carnosa è di un bianco brillante, magra, friabile e tenera, e come ogni merluzzo norvegese, lo skrei è gestita in modo sostenibile e certificata. Le autorità di pesca norvegesi sono determinate nel proteggere le specie, per cui la regolamentazione è particolarmente rigida.

Banchetti di pesce ai mercati

Purtroppo non c'è un'ampia varietà di ottimi negozi specializzati in pesce in Norvegia. Tuttavia, molti supermercati e negozi hanno un'ottima offerta di pesce fresco e frutti di mare, e negli ultimi anni i norvegesi hanno consumato più pesce fresco che surgelato o semilavorato.

Il pesce migliori e più fresco però, si può trovare solo nei mercati.

Al mercato Ravnkloa di Trondheim è possibile acquistare pesce fresco marinato o affumicato e mangiare un pranzo abbondante a Kroa. A Bergen, il pesce viene venduto sin dal 1276. Oggigiorno al mercato del pesce di Bergen trovi crostacei freschi e pesce coltivato in abbondanza.

Al mercato del pesce di Stavanger, puoi fare colazione o cenare a base di ingredienti freschi pescati in giornata. Il mercato è diviso tra Torjå (il banco del pesce) e Vågen (il ristorante).

Il dono che continua a dare

L'industria ittica è la spina dorsale della Norvegia costiera, ed è assolutamente vitale per molte comunità locali.

La Norvegia ha cercato per decenni di essere in prima linea nello sviluppo di una buona gestione di pesca e l'acquacoltura, e lavora costantemente per conservare una fauna marina sostenibile attraverso normative e incentivi in ​​collaborazione con le comunità scientifiche.

Negli anni ottanta, la Norvegia si trovò di fronte una rapida diminuzione di pesce nel Mare di Barents, e dovette prendere provvedimenti affinché le generazioni future potessero gustare pesce di queste acque. Le autorità norvegesi decisero allora di vietare i rigetti, e di conseguenza le scorte aumentarono.

Il Mare di Barents, dove Norvegia pesca circa il 93 per cento di tutto il suo merluzzo, oggi ha la più grande scorta di merluzzo al mondo.

Cibo locale alla norvegese

L'aumento del consumo di alimenti biologici è stato un importante traguardo politico in Norvegia, e negli ultimi anni la sostenibilità alimentare ha fatto un enorme passo avanti.

Inoltre, la parola «kortreist» (letteralmente «breve-viaggio») si è fatta strada nei libri di cucina norvegese. La parola implica produrre e consumare più cibi locali che non fanno molto affidamento sui mezzi di trasporto inquinanti. Molti dei produttori locali combinano antiche tradizioni alimentari norvegesi a nuovi metodi scientifici per lo sviluppo di prodotti in un ambiente sicuro.

I prodotti possono essere acquistati in loco, o attraverso le grandi catene di distribuzione che si stanno concentrando sempre più su cibi di qualità superiore provenienti da produttori locali.

Molti norvegesi sono orgogliosi di cucinare quello che loro stessi coltivano. Durante l'estate e l'autunno, i boschi sono pieni di bacche e funghi, e la loro raccolta è considerata un'attività ricreativa.

Trova ristoranti

Non devi aspettare fino al tuo arrivo per scoprire cosa ti piacerebbe fare. 

×

Interviste ai turisti

Continua a leggere

Your Recently Viewed Pages
Ad
Ad
Ad