Skip to main content

I posti migliori per vedere della street art straordinaria

La Norvegia è un grande (e gratuito!) museo a cielo aperto. Guardati attorno e ammira una consistente collezione di opere fatte con vernice spray. L'autore e appassionato di street art Martin Berdahl Aamundsen ti guida ad alcuni dei posti imperdibili.

La Norvegia è più colorata che mai! In tutto il paese, dai luoghi più remoti oltre il Circolo polare artico fino agli animati quartieri delle grandi città, puoi ammirare una grande varietà di muri e angoli decorati da incredibili opere di street art.

Grazie ad artisti come Dolk, Pøbel, Martin Whatson e DOT DOT DOT – per citarne solo alcuni – la scena della street art norvegese è passata negli ultimi anni da un’esistenza anonima ad aver acquisito riconoscimento internazionale.

“La Norvegia è una destinazione da non perdere per i fan della street art. Gli artisti locali sono di grosso calibro e la street art che si può vedere un po’ in tutto il paese è di livello internazionale”, dice Berdahl Aamundsen.

“C’è più consenso che mai prima d’ora per la street art.”

Ma aspetta, cos’è successo? Per tanto tempo la Norvegia ha combattuto con le unghie e coi denti contro la street art. I murales e i graffiti venivano rimossi non appena vedevano la luce del giorno e i graffitari erano puniti con pesanti multe. Oggi invece molte città stanziano fondi per progetti di street art.

“L’atteggiamento nei confronti della street art è indubbiamente cambiato. A Oslo per esempio c’era tolleranza zero per la street art. Negli ultimi anni invece la città ha lavorato sodo per guadagnarsi la fama di ‘street art city’. Quest’arte urbana si può vedere in ogni angolo della città e spuntano di continuo nuove opere. C’è più consenso che mai prima d’ora per la street art”, afferma Berdahl Aamundsen.

Qual è l’unicità della street art come forma d’arte?
“La potenza sta nel modo in cui comunica, nel fatto che si sviluppa in uno spazio pubblico. La street art spesso rispecchia la società nel momento in cui viene creata, e crea quindi una reazione immediata lì per lì.”

Quali sono i posti imperdibili?
“Innanzitutto devo menzionare Bergen. Per molti anni Bergen è stata una grande scena per la street art e la città attrae street artist da tutto il paese. Ritengo che proprio qui tu possa trovare alcune delle opere più spettacolari – specialmente per quanto riguarda l’arte stencil.”

In effetti Bergen è la città di molti degli street artist più famosi della Norvegia, come Dolk, AFK e TEG.

“Stavanger è un altro must e ospita diversi muri decorati da artisti professionisti sia internazionali che locali. È da qui che viene Pøbel, uno degli street artist norvegesi più apprezzati a livello internazionale. Una bella cosa della street art a Stavanger è che tutto è situato nel raggio di 10 minuti a piedi, rendendo facile andare in esplorazione”, dice Berdahl Aamundsen entusiasta.

Per oltre 15 anni Stavanger ha ospitato il celebre festival di street art NuArt. Per questo in tutta la città e nei dintorni puoi trovare le opere di alcuni dei migliori artisti di street art del mondo, realizzate appunto in occasione di NuArt.

Se vuoi saperne di più su come Stavanger è diventata una delle principali destinazioni al mondo per la street art, puoi partecipare a uno dei tour a piedi organizzati da NuArt.

“A Oslo puoi ammirare una enorme varietà di street art urbana – c’è di tutto, dai graffiti allo stencil e ai murales. La strada Brenneriveien, la prima destinazione di street art in Norvegia, vale decisamente la pena di essere vista. È qui che tutto è iniziato negli anni ’90. Oggi tutta la zona è come una galleria d’arte virtuale in continuo mutamento. Il quartiere di Tøyen, nella parte centro orientale di Oslo, è anch’esso un coloratissimo classico.”

Ma la street art si può trovare anche al di fuori delle maggiori città?
“Certamente. Uno dei progetti più interessanti in assoluto è “Ghetto spedalsk” (Ghetto della lebbra), un progetto di Dolk e Pøbel, in cui decorano edifici abbandonati alle Isole Lofoten nella Norvegia del nord.”

Il progetto intendeva attirare l’attenzione sullo spopolamento e la decadenza delle aree rurali alle Lofoten, ed è diventato uno dei progetti artistici che ha fatto più discutere in Norvegia nell’ultimo decennio.

Altre città oltre il Circolo polare artico che si sono arricchite di opere di arte urbana negli ultimi anni sono Bodø e Vardø.

All’estremo sud della Norvegia c’è la cittadina di Flekkefjord – un altro gioiello per gli entusiasti di street art. Qui, in una zona chiamata il quartiere olandese (Hollanderbyen), puoi vedere un raro mix di vecchie case bianche in legno e colorati murales e graffiti.

Qual è la tua opera preferita di street art in Norvegia?
“È un po’ complicato, ma devo dire che ‘Il cacciatore di tesori’ di Inti a Tøyen, a Oslo, è un vero capolavoro. Le abilità tecniche che sono necessarie per fare un lavoro del genere sono difficili da padroneggiare. Ma una delle cose forti della street art è che emerge e scompare di continuo. Niente mi rende più felice di scoprire un nuovo pezzo di street art mentre vado al lavoro. La street art aggiunge colore alla città. Cos’è che non dovrebbe piacere in questo?”, conclude Berdahl Aamundsen.

Approfitta delle migliori offerte

Ecco una selezione di operatori per organizzare al meglio il tuo viaggio.

Continua a leggere

Ultime pagine visualizzate